Passeggiare e rilassarsi in Calabria

Fermo restando che ognuno si deve assolutamente creare una propria lista di posti da visitare in Calabria così come in ogni parte del mondo, qui vi diamo qualche ottima idea, che potrete approfondire per capire se possa interessarvi. Si tratta di luoghi particolari in cui passeggiare e rilassarsi in Calabria, con dei tratti caratteristici che non vedrete l'ora di poter raccontare, difficilmente a parole, ai vostri amici.

Reggio Calabria offre uno dei lungomari più belli d'Italia. In particolare, c'è il Lungomare Falcomatà, che vi consigliamo vivamente di visitare, così come vi consigliamo di farlo in giorni in cui ci sia meno gente possibile. Al contrario, se la folla non vi dispiace, potreste cercare qualche evenienza in cui si riempie all'inverosimile. Ad ogni modo, ciò che colpisce di questo lungomare, oltre alla scenografia che negli anni è stata costruita dall'uomo, quella naturale. Guardando il mare, in inverno, vedrete a “poca distanza”, stagliarsi la montagna innevata, in tutta la sua altezza. Mare, montagna, cosa preferite? Se vi piacerebbe ammirare questo contrasto a dir poco pazzesco, vi consigliamo di andarci in pieno inverno.

Pentedattilo, a 30 km da Reggio Calabria, è un piccolissimo borgo di montagna, praticamente abbandonata alla natura. Vi è qualche esercizio artigianale. La visuale toglie il fiato, che fa poco rumore quanto il vento che si può sentire sibilare tra le grandi rocce che fanno compagnia al paese. Se vi piacerebbe fare una passeggiata tra la natura selvaggia, per sentire il sapore dei tempi antichi, Pentedattilo merita una visita. Tra l'altro, il mare (bellissimo) è da qui poco distante.

Vi piace inerpicarvi e fotografare posti davvero insoliti immersi nella natura? Allora visitate la zona del cosiddetto Ponte del Diavolo. In un cammino fatto anche di aspre salite e discese, troverete boschi, fiumiciattoli, cascate, alberi a picco, canyon, tutti gli ingredienti della natura allo stato brado. Vi consigliamo di andarci in periodi non troppo caldi. La visione del ponte costruito per unire due costoni di roccia vi piacerà, mentre attraversandolo sentirete una goccia di sudore attraversarvi la schiena.

Voglia di relax? La Calabria offre numerose fonti termali, nel gergo comune: le terme. Le Terme Luigiane di Acquappesa (Cosenza), oppure quelle di Spezzano Albanese (Cosenza), le Terme Antiche Acquesante Locresi di Anotnimina (Reggio Calabria), le Terme di Caronte (Lamezia Terme).

Sila, Aspromonte, Pollino. Sono tre parchi nazionali, di cui probabilmente il Pollino è tra i più belli d'Italia. Ma tutti e tre offrono delle sensazioni uniche, probabilmente perché a stretto contatto con il mare. Si stagliano alti, al centro della Calabria, ponendo chi guarda i panorami a picco sul mare. All'interno di questi territori, impervi, vi sono delle chicche: opere d'arte, cascate, fonti, santuari, borghi fantasma, spazi per lo sleddog. Il tutto contornato da alberi d'un profumo intenso e dai colori vivaci.